SICUREZZA

SICUREZZA  –  COME  PROTEGGERSI  DALLE  FRODI  BANCARIE  ONLINE

 

Per Banca 5 la tua sicurezza è la priorità assoluta e per questo adottiamo standard tecnologici efficienti e avanzati per garantire la protezione della tua identità digitale sia attraverso i servizi di Home banking tramite Web sia Mobile Banking tramite App, ma la sicurezza dipende anche dal tuo comportamento.

In questa sezione troverai:

  1. soluzioni e linee guida per contrastare i più comuni tentativi di truffa/frode e suggerimenti semplici ed efficaci  per gestire e custodire in sicurezza i tuoi codici;
  2. aggiornamenti sulle possibili minacce;
  3. cosa fare se pensi di essere stato vittima di una frode o tentata truffa

    Prima di digitare le tue credenziali di accesso (WEB e APP), controlla: 

    1. che sia presente il prefisso "https://" e il «lucchetto chiuso» in alto a sinistra (di fianco all’indirizzo web);
    2. l’attendibilità del sito a cui accedi, ovvero clicca sull'icona del lucchetto presente nel browser di navigazione  e verifica che le informazioni riportate facciano riferimento a una data di scadenza ancora valida;
    3. di aver digitato direttamente l’indirizzo del sito all’interno del browser se ti colleghi al sito di Banca 5    mediante il tuo computer;
    4. di aver scaricato le applicazioni ufficiali di Banca 5 in caso di utilizzo di dispositivi mobili (smartphone o  tablet) solo da Store ufficiali (Apple Store, Google Play Store, Huawey AppGallery);
    5. che il sistema operativo dei tuoi dispositivi sia sempre aggiornato e assicurati di aver installato un      antivirus;
    6. di avere un servizio antispam e dispositivi firewall attivi (a seconda dei tuoi fornitori di accesso a internet e di  servizi di posta elettronica) per proteggere il tuo pc dai malware (virus in grado di intercettare le tue credenziali).

    Qualche semplice ed efficace regola per proteggere i tuoi codici: 

    1. non lasciare mai i tuoi dispositivi mobili incustoditi in aree pubbliche;
    2. utilizza sempre la funzione di blocco dello schermo;
    3. cambia spesso il codice di accesso dei tuoi dispositivi;
    4. elimina informazioni riservate dai dispositivi prima di qualsiasi intervento di assistenza o manutenzione eseguita da terzi (ad esempio eliminando i cookie);
    5. non custodire informazioni finanziarie sui dispositivi come numeri di carte di credito, password di accesso, PIN ecc.;
    6. non salvare mai i tuoi codici sui browser internet;
    7. non comunicare mai la tua password, codice utente e OTP a terzi (la banca non chiederà mai le tue credenziali per via telefonica, SMS, e-mail o Social Media);
    8. utilizza password complesse  e non usare la stessa che ti consente l’accesso alla posta elettronica o ad altri servizi web, evita nomi di familiari e relative date di nascita, ma utilizza sequenze alfanumeriche corredate anche da caratteri speciali inserendo sia lettere maiuscole che minuscole.

    Phishing bancario: tentativo di truffa e/frode tramite e-mail

    Il «phishing» si riferisce a e-mail fraudolente che ingannano i destinatari nella condivisione delle proprie informazioni personali, finanziarie o di sicurezza. Queste e-mail, che possono sembrare autentiche in quanto vengono replicati i loghi, gli stili e il linguaggio delle vere e-mail bancarie, richiedono spesso di scaricare un documento in allegato o fare clic su un link che poi rimanda ad un sito contraffatto.

     

    Cosa puoi fare:

    • assicurati di avere il tuo software sempre aggiornato, inclusi browser, antivirus e sistema operativo;
    • presta particolare attenzione se un’e-mail «bancaria» ti richiede informazioni sensibili (ad esempio, la password del tuo conto bancario online);
    • studia l’email: confronta l’indirizzo del mittente con le altre email ricevute dalla tua banca e controlla la grammatica e l’ortografia;
    • non rispondere ad un’email sospetta, ma inoltrala alla tua banca digitando tu stesso l’indirizzo;
    • non cliccare sul link o non scaricare gli allegati;
    • in caso di dubbio, ricontrolla il sito web della tua banca o telefona al servizio clienti;
    • presta attenzione al tono della e-mail: quando è in corso un tentativo di truffa, al cliente è sempre richiesto di operare con urgenza.

    Vishing bancario: tentativo di truffa e/frode tramite telefono

    Il «vishing» (dalla combinazione delle parole Voice e Phishing) è una truffa in cui i truffatori tramite una chiamata telefonica cercano di indurre la vittima a divulgare informazioni personali, finanziarie o di sicurezza o a trasferire loro del denaro.

     

    Cosa puoi fare:

    • fai attenzione alle chiamate telefoniche indesiderate o che non aspetti;
    • se hai dubbi annota il numero del chiamante e avvisa che lo richiamerai, nel frattempo cerca il numero di telefono dell’organizzazione e contattala proattivamente: digita direttamente il numero di telefono da chiamare;
    • non dare credito al truffatore utilizzando il numero di telefono che ti ha fornito (potrebbe trattarsi di un numero falso o contraffatto;
    • i truffatori possono trovare le tue informazioni di base online (ad es. attraverso i social media): Non presumere che chi chiama sia legittimato a farlo solo perché possiede questi dati.
    • non condividere il codice PIN della tua carta di credito o di debito oppure la password del tuo online banking. La tua banca non ti chiederà mai questi dati;
    • non trasferire denaro su un altro conto corrente su richiesta di qualcuno. La tua banca non ti chiederà mai di farlo;
    • se pensi di essere stato vittima di un tentativo di truffa telefonica, avvisa subito la tua banca!

    Smishing bancario: tentativo di truffa e/frode tramite SMS

    Lo «smishing» (dalla combinazione delle parole SMS e Phishing) è il tentativo da parte dei truffatori di acquisire informazioni personali, finanziarie o di sicurezza tramite un SMS apparentemente bancario. L’SMS ti chiederà in genere di fare clic su un link o di chiamare un numero di telefono per «verificare», «aggiornare» o «riattivare» il tuo account. Ma il link porta ad un sito web fraudolento e il numero di telefono porta ad un truffatore che finge di essere un dipendente della banca.

    Fai attenzione quando usi un dispositivo mobile! Potrebbe essere più difficile individuare un tentativo di phishing dal tuo telefono o tablet.

     

    Cosa puoi fare:

    • non cliccare su link, allegati o immagini che ricevi da SMS inaspettati o indesiderati, senza prima verificare il mittente;
    • controlla l'origine del messaggio (mittente o numero di telefono) prima di rispondere. È possibile che un SMS fraudolento riesca a collocarsi all’interno della cronologia autentica di SMS ricevuti dalla tua banca;
    • se ricevi un SMS che richiede di effettuare delle operazioni con urgenza, chiama subito il servizio clienti della tua banca per verificare la veridicità della richiesta;
    • non rispondere mai ad un SMS che richiede il tuo PIN o la password del tuo conto online o qualsiasi altra credenziale di sicurezza. La banca non ti chiederà mai questi dati.

    SIM swap: tentativo di truffa e/frode SIM telefonica

    La minaccia «SIM SWAP» si riferisce al tentativo di frode che avviene tramite SIM telefonica: Inizialmente il truffatore raccoglie informazioni personali sul conto della vittima designata: setacciando i social, agganciandola con mail di phishing, effettuando telefonate fingendosi dipendente della banca e agendo con tecniche di persuasione. Ottenuti i dati necessari per rubare l’identità della vittima, il criminale contatta il fornitore di servizi di telefonia mobile e – mettendo a frutto la propria abilità – prova a convincere la compagnia telefonica a trasferire il numero dell’utenza su una nuova SIM. Una volta avvenuto il trasferimento del numero, il telefono della vittima perderà la connessione e rimarrà isolato dalla rete. Chiamate e messaggi verranno recapitati al criminale che quindi riceverà password o codici di sicurezza (OTP) abbinati alle operazioni che richiedono una autorizzazione tramite telefono.

     

    Cosa puoi fare:

    • controlla spesso i tuoi conti online;
    • se hai dubbi rispetto a qualche operazione sospetta, blocca l’operatività del tuo conto corrente temporaneamente: contatta subito il Servizio Clienti della banca;
    • blocca lo scambio della SIM: contatta subito il tuo gestore telefonico per informarlo della truffa e procedere rapidamente al blocco;
    • ricordati sempre che la tua banca non ti chiederà mai di fornire dati personali tramite email, SMS, telefono e social network. Diffida sempre se ricevi queste tipologie di richieste.

    Truffa sugli acquisti online

     

    Cosa puoi fare:

    • quando possibile, utilizza i siti di vendita nazionali – sarà più facile risolvere eventuali problemi;
    • fai delle ricerche e controlla le recensioni prima di acquistare;
    • usa la carta di credito in modo da avere più possibilità di riavere i tuoi soldi indietro;
    • paga solo attraverso servizi di pagamento sicuri e prima di eseguire un trasferimento di denaro o un bonifico bancario verifica i dati del venditore;
    • paga solo attraverso una connessione Internet sicura – evita di utilizzare il wi-fi pubblico gratuito o non protetto da password;
    • paga solo attraverso un dispositivo sicuro con sistema antivirus aggiornato;
    • attenzione agli annunci di affari spropositati, prodotti miracolosi o ai pop-up che riportano vincite di premi poiché possono contenere malware e infettare di conseguenza il tuo dispositivo;
    • se il prodotto non arriva, contatta il venditore. Se non ricevi nessuna risposta, contatta la tua banca.

    COSA FARE IN CASO DI SMARRIMENTO O FURTO DELLE CREDENZIALI DI ACCESSO

    In caso di sospetta frode, le strutture preposte da Banca 5 potrebbero bloccare o sospendere le transazioni fino alla verifica delle autenticità delle stesse. Per tutelare il cliente, la Banca potrà inoltre procedere al Blocco Permanente dell'account utente a fronte di sospetti abusi o frodi. In questo caso per sbloccare l'account, dovrai contattare il Servizio Clienti e seguire le procedure che ti verranno indicate.

    Se invece ti accorgi di essere vittima di una frode e riscontri delle transazioni che non sono state disposte da te, contatta il Servizio Clienti segnalando il problema e scarica il modulo presente sul sito nell’area modelli per il disconoscimento delle operazioni non autorizzate.


    COSA FARE IN CASO DI ANOMALIE NELLE TRANSAZIONI

    In caso di furto, perdita di riservatezza o smarrimento delle credenziali di accesso (codice utente, password, dispositivo OTP), richiedi subito il blocco del servizio contattando il Servizio Clienti e invia copia di denuncia a Banca 5 entro 48 ore.

    Se noti delle anomalie nell'effettuare qualsiasi operazione di pagamento on line,  o nell'accedere al tuo Home Banking da web o App controlla i movimenti dei tuoi conti correnti e/o carte e contatta subito il Servizio Clienti.

     

     
    RICORDA!

    Banca 5 non ti richiederà mai per via telefonica,  SMS o e-mail password dispositive e/o di accesso al servizio di Home Banking (codice utente, password , OTP) . Tutela la riservatezza dei tuoi dati bancari e personali e diffida da qualsiasi contatto telefonico che richieda tali informazioni.

    Per qualsiasi domanda, delucidazione o segnalazione in merito alla sicurezza dei servizi di Banca 5, ti invitiamo a consultare la guida alla sicurezza oppure la sezione dedicata Intesa Sanpaolo e contattare il Servizio Clienti.

     

    SICUREZZA  –  COME  PROTEGGERSI  DALLE  FRODI  BANCARIE  ONLINE

     

    Per Banca 5 la tua sicurezza è la priorità assoluta e per questo adottiamo standard tecnologici efficienti e avanzati per garantire la protezione della tua identità digitale sia attraverso i servizi di Home banking tramite Web sia Mobile Banking tramite App, ma la sicurezza dipende anche dal tuo comportamento.

    In questa sezione troverai:

    1. soluzioni e linee guida per contrastare i più comuni tentativi di truffa/frode e suggerimenti semplici ed efficaci  per gestire e custodire in sicurezza i tuoi codici;
    2. aggiornamenti sulle possibili minacce;
    3. cosa fare se pensi di essere stato vittima di una frode o tentata truffa

      Prima di digitare le tue credenziali di accesso (WEB e APP), controlla: 

      1. che sia presente il prefisso "https://" e il «lucchetto chiuso» in alto a sinistra (di fianco all’indirizzo web);
      2. l’attendibilità del sito a cui accedi, ovvero clicca sull'icona del lucchetto presente nel browser di navigazione  e verifica che le informazioni riportate facciano riferimento a una data di scadenza ancora valida;
      3. di aver digitato direttamente l’indirizzo del sito all’interno del browser se ti colleghi al sito di Banca 5    mediante il tuo computer;
      4. di aver scaricato le applicazioni ufficiali di Banca 5 in caso di utilizzo di dispositivi mobili (smartphone o  tablet) solo da Store ufficiali (Apple Store, Google Play Store, Huawey AppGallery);
      5. che il sistema operativo dei tuoi dispositivi sia sempre aggiornato e assicurati di aver installato un      antivirus;
      6. di avere un servizio antispam e dispositivi firewall attivi (a seconda dei tuoi fornitori di accesso a internet e di  servizi di posta elettronica) per proteggere il tuo pc dai malware (virus in grado di intercettare le tue credenziali).

      Qualche semplice ed efficace regola per proteggere i tuoi codici: 

      1. non lasciare mai i tuoi dispositivi mobili incustoditi in aree pubbliche;
      2. utilizza sempre la funzione di blocco dello schermo;
      3. cambia spesso il codice di accesso dei tuoi dispositivi;
      4. elimina informazioni riservate dai dispositivi prima di qualsiasi intervento di assistenza o manutenzione eseguita da terzi (ad esempio eliminando i cookie);
      5. non custodire informazioni finanziarie sui dispositivi come numeri di carte di credito, password di accesso, PIN ecc.;
      6. non salvare mai i tuoi codici sui browser internet;
      7. non comunicare mai la tua password, codice utente e OTP a terzi (la banca non chiederà mai le tue credenziali per via telefonica, SMS, e-mail o Social Media);
      8. utilizza password complesse  e non usare la stessa che ti consente l’accesso alla posta elettronica o ad altri servizi web, evita nomi di familiari e relative date di nascita, ma utilizza sequenze alfanumeriche corredate anche da caratteri speciali inserendo sia lettere maiuscole che minuscole.

      Phishing bancario: tentativo di truffa e/frode tramite e-mail

      Il «phishing» si riferisce a e-mail fraudolente che ingannano i destinatari nella condivisione delle proprie informazioni personali, finanziarie o di sicurezza. Queste e-mail, che possono sembrare autentiche in quanto vengono replicati i loghi, gli stili e il linguaggio delle vere e-mail bancarie, richiedono spesso di scaricare un documento in allegato o fare clic su un link che poi rimanda ad un sito contraffatto.

       

      Cosa puoi fare:

      • assicurati di avere il tuo software sempre aggiornato, inclusi browser, antivirus e sistema operativo;
      • presta particolare attenzione se un’e-mail «bancaria» ti richiede informazioni sensibili (ad esempio, la password del tuo conto bancario online);
      • studia l’email: confronta l’indirizzo del mittente con le altre email ricevute dalla tua banca e controlla la grammatica e l’ortografia;
      • non rispondere ad un’email sospetta, ma inoltrala alla tua banca digitando tu stesso l’indirizzo;
      • non cliccare sul link o non scaricare gli allegati;
      • in caso di dubbio, ricontrolla il sito web della tua banca o telefona al servizio clienti;
      • presta attenzione al tono della e-mail: quando è in corso un tentativo di truffa, al cliente è sempre richiesto di operare con urgenza.

      Vishing bancario: tentativo di truffa e/frode tramite telefono

      Il «vishing» (dalla combinazione delle parole Voice e Phishing) è una truffa in cui i truffatori tramite una chiamata telefonica cercano di indurre la vittima a divulgare informazioni personali, finanziarie o di sicurezza o a trasferire loro del denaro.

       

      Cosa puoi fare:

      • fai attenzione alle chiamate telefoniche indesiderate o che non aspetti;
      • se hai dubbi annota il numero del chiamante e avvisa che lo richiamerai, nel frattempo cerca il numero di telefono dell’organizzazione e contattala proattivamente: digita direttamente il numero di telefono da chiamare;
      • non dare credito al truffatore utilizzando il numero di telefono che ti ha fornito (potrebbe trattarsi di un numero falso o contraffatto;
      • i truffatori possono trovare le tue informazioni di base online (ad es. attraverso i social media): Non presumere che chi chiama sia legittimato a farlo solo perché possiede questi dati.
      • non condividere il codice PIN della tua carta di credito o di debito oppure la password del tuo online banking. La tua banca non ti chiederà mai questi dati;
      • non trasferire denaro su un altro conto corrente su richiesta di qualcuno. La tua banca non ti chiederà mai di farlo;
      • se pensi di essere stato vittima di un tentativo di truffa telefonica, avvisa subito la tua banca!

      Smishing bancario: tentativo di truffa e/frode tramite SMS

      Lo «smishing» (dalla combinazione delle parole SMS e Phishing) è il tentativo da parte dei truffatori di acquisire informazioni personali, finanziarie o di sicurezza tramite un SMS apparentemente bancario. L’SMS ti chiederà in genere di fare clic su un link o di chiamare un numero di telefono per «verificare», «aggiornare» o «riattivare» il tuo account. Ma il link porta ad un sito web fraudolento e il numero di telefono porta ad un truffatore che finge di essere un dipendente della banca.

      Fai attenzione quando usi un dispositivo mobile! Potrebbe essere più difficile individuare un tentativo di phishing dal tuo telefono o tablet.

       

      Cosa puoi fare:

      • non cliccare su link, allegati o immagini che ricevi da SMS inaspettati o indesiderati, senza prima verificare il mittente;
      • controlla l'origine del messaggio (mittente o numero di telefono) prima di rispondere. È possibile che un SMS fraudolento riesca a collocarsi all’interno della cronologia autentica di SMS ricevuti dalla tua banca;
      • se ricevi un SMS che richiede di effettuare delle operazioni con urgenza, chiama subito il servizio clienti della tua banca per verificare la veridicità della richiesta;
      • non rispondere mai ad un SMS che richiede il tuo PIN o la password del tuo conto online o qualsiasi altra credenziale di sicurezza. La banca non ti chiederà mai questi dati.

      SIM swap: tentativo di truffa e/frode SIM telefonica

      La minaccia «SIM SWAP» si riferisce al tentativo di frode che avviene tramite SIM telefonica: Inizialmente il truffatore raccoglie informazioni personali sul conto della vittima designata: setacciando i social, agganciandola con mail di phishing, effettuando telefonate fingendosi dipendente della banca e agendo con tecniche di persuasione. Ottenuti i dati necessari per rubare l’identità della vittima, il criminale contatta il fornitore di servizi di telefonia mobile e – mettendo a frutto la propria abilità – prova a convincere la compagnia telefonica a trasferire il numero dell’utenza su una nuova SIM. Una volta avvenuto il trasferimento del numero, il telefono della vittima perderà la connessione e rimarrà isolato dalla rete. Chiamate e messaggi verranno recapitati al criminale che quindi riceverà password o codici di sicurezza (OTP) abbinati alle operazioni che richiedono una autorizzazione tramite telefono.

       

      Cosa puoi fare:

      • controlla spesso i tuoi conti online;
      • se hai dubbi rispetto a qualche operazione sospetta, blocca l’operatività del tuo conto corrente temporaneamente: contatta subito il Servizio Clienti della banca;
      • blocca lo scambio della SIM: contatta subito il tuo gestore telefonico per informarlo della truffa e procedere rapidamente al blocco;
      • ricordati sempre che la tua banca non ti chiederà mai di fornire dati personali tramite email, SMS, telefono e social network. Diffida sempre se ricevi queste tipologie di richieste.

      Truffa sugli acquisti online

       

      Cosa puoi fare:

      • quando possibile, utilizza i siti di vendita nazionali – sarà più facile risolvere eventuali problemi;
      • fai delle ricerche e controlla le recensioni prima di acquistare;
      • usa la carta di credito in modo da avere più possibilità di riavere i tuoi soldi indietro;
      • paga solo attraverso servizi di pagamento sicuri e prima di eseguire un trasferimento di denaro o un bonifico bancario verifica i dati del venditore;
      • paga solo attraverso una connessione Internet sicura – evita di utilizzare il wi-fi pubblico gratuito o non protetto da password;
      • paga solo attraverso un dispositivo sicuro con sistema antivirus aggiornato;
      • attenzione agli annunci di affari spropositati, prodotti miracolosi o ai pop-up che riportano vincite di premi poiché possono contenere malware e infettare di conseguenza il tuo dispositivo;
      • se il prodotto non arriva, contatta il venditore. Se non ricevi nessuna risposta, contatta la tua banca.

      COSA FARE IN CASO DI SMARRIMENTO O FURTO DELLE CREDENZIALI DI ACCESSO

      In caso di sospetta frode, le strutture preposte da Banca 5 potrebbero bloccare o sospendere le transazioni fino alla verifica delle autenticità delle stesse. Per tutelare il cliente, la Banca potrà inoltre procedere al Blocco Permanente dell'account utente a fronte di sospetti abusi o frodi. In questo caso per sbloccare l'account, dovrai contattare il Servizio Clienti e seguire le procedure che ti verranno indicate.

      Se invece ti accorgi di essere vittima di una frode e riscontri delle transazioni che non sono state disposte da te, contatta il Servizio Clienti segnalando il problema e scarica il modulo presente sul sito nell’area modelli per il disconoscimento delle operazioni non autorizzate.


      COSA FARE IN CASO DI ANOMALIE NELLE TRANSAZIONI

      In caso di furto, perdita di riservatezza o smarrimento delle credenziali di accesso (codice utente, password, dispositivo OTP), richiedi subito il blocco del servizio contattando il Servizio Clienti e invia copia di denuncia a Banca 5 entro 48 ore.

      Se noti delle anomalie nell'effettuare qualsiasi operazione di pagamento on line,  o nell'accedere al tuo Home Banking da web o App controlla i movimenti dei tuoi conti correnti e/o carte e contatta subito il Servizio Clienti.

       

       
      RICORDA!

      Banca 5 non ti richiederà mai per via telefonica,  SMS o e-mail password dispositive e/o di accesso al servizio di Home Banking (codice utente, password , OTP) . Tutela la riservatezza dei tuoi dati bancari e personali e diffida da qualsiasi contatto telefonico che richieda tali informazioni.

      Per qualsiasi domanda, delucidazione o segnalazione in merito alla sicurezza dei servizi di Banca 5, ti invitiamo a consultare la guida alla sicurezza oppure la sezione dedicata Intesa Sanpaolo e contattare il Servizio Clienti.